Dimitri Stapfer

Dimitri Stapfer © Pascal Hegner

Dimitri Stapfer

in «Left Foot Right Foot» di Germinal Roaux

 

Nato nel 1988 a Olten, già a 13 anni faceva parte del Circo Knopf per due stagioni durante la tournee svizzera. Poi è stato ospite nel Teatro Neumarkt nella rappresentazione «Lieber 99 falsche Tode als 2 Stunden falsches Leben». Nel 2009, ha iniziato a studiare come attore alla ZHdK (Scuola dell’arte di Zurigo), e nell’estate del 2014 terminerà gli studi con un master. Durante lo studio, ha recitato per il pezzo teatrale «Katzelmacher » (Regia: Sabine Harbeke) nel Teatro delle Arti, è stato ospite nel pezzo Barbaren» (Regia: Katharina Rupp) nel Teatro cittadino di Soletta e ha recitato con la regia di Herbert Fritch nel Teatro della Fabbrica Rossa in «Ibsen die Sau». Ha ottenuto un premio per la messa in scena di «Die Bluthochzeit» (Regia: Martina Eitner- Aechpong) durante la sessione teatrale delle scuole per attori di lingua tedesca insieme ai suoi coetanei. Nella stagione 2013/2014, Stapfer ha recitato nell’ensemble del Teatro di Zurigo.

 

Ruoli cinematografici (selezione):

2014 «Cushion», regia: Ninian Green

2013 «Left Foot Right Foot», regia: Germinal Roaux

2013 «Träume leben und sterben», regia: Steven Vit

2013 «Schmuckrebellen», regia: Felix Hegert

2013 «Tatort – Vattersprache», regia: Tobias Ineichen

2012 «Nullpunkt», regia: Oliver Schwarz

2011 «Once Upon a Time in Bümpliz», regia: Arnaud Baur

2010 «Balz», regia: Cyril Daepp

2006 «Sonjas Rückkehr», regia: Tobias Ineichen

Ritornare al sommario: Miglior interpretazione da non protagonista 2014